La nostra storia

Il bar nasce come ex-circolo Operaio nel piccolo paese di Selva Malvezzi dove Danilo, il proprietario insieme a Ortensia e Tommaso, è nato e cresciuto.

Il bar era destinato a chiudere, così Danilo decide di acquistarlo, senza esitazioni, quasi per scherzo.

Nasce come Osteria offrendo formaggi e affettati fino a quando nel 2008 realizza la cucina e da lì è cominciata l’avventura.

Foto di Lucia Carniel

La locanda è incastonata nel borgo quattrocentesco di Selva Malvezzi e si trova all’interno del palazzo del Governatore con la splendida facciata arricchita dall’orologio e dalla campana che ancora oggi risuona in tutto il paese.

Accadono cose imprevedibili nella Bassa bolognese. Entri nel vecchio bar di un borghetto circondato dai campi coltivati, speri in un buon caffè e scopri invece di essere in un ristorante con i controfiocchi.

Mauro Bassini – QN

Pincelli era il Postino del Paese, uno che andando di casa in casa sapeva vita morte e miracoli di tutti, suonava l’ocarina, era uno stratega della briscola;

un personaggio che ravvivava la quiete del piccolo paesino di Selva Malvezzi. La Locanda viene intitolata a lui per mantenere vivo il suo spirito e l’importanza di comunità.

In Locanda Pincelli a Molinella, nell’ex circolo operaio la cucina emiliana ha un ritmo jazz

Gianni Mura – Repubblica

L’esperienza culinaria e il calore del piccolo paese riscaldano l’ambiente facendo riaffiorare memorie. Memorie d’infanzia, di un’Italia provinciale dove l’importanza di stare insieme e di condividere diventa fondamentale e comunica un forte messaggio di inclusione.

Foto di Lucia Carniel

La semplicità non è mai immediata
ma si raggiunge per gradi

Dall’atmosfera alla cucina tutto è riconducibile alla tradizione Emiliana ma il menù racchiude una visione più contemporanea basata sull’essenza dei sapori.

Del resto si sa che, come nella musica, alle volte conta più il ritmo, il groove più della tecnica di chi suona.

Roberto Bentivegna – Passione Gourmet

Il nostro team

Danilo Draghetti Oste insieme alla moglie Ortensia Rossi.

In cucina lo Chef Marco Cavalli con Tommaso Draghetti e Matteo Pasti.

In Sala Loredana Pellegrini.